America latina: tanti stati una regione

Clicca per ingrandire

La regione è caratterizzata da una sostanziale identità culturale. La definizione di "America latina" sottolinea il ruolo determinante dei colonizzatori spagnoli e portoghesi, che hanno conquistato la regione e hanno portato qui la propria cultura, organizzazione, religione e lingua. Nello stesso tempo, tuttavia, queste sono state profondamente trasformate dall'influenza delle civiltà degli Amerindi già presenti nella regione e degli Africani deportati qui per lavorare nelle piantagioni.

La regione ha avuto una storia sostanzialmente simile: qui si sono evolute le grandi civiltà degli Aztechi, dei Maya e degli Incas, che tuttavia sono poi crollate sotto l'urto dei conquistadores spagnoli e portoghesi. L'America latina per oltre tre secoli ha quindi fatto parte del dominio coloniale della Spagna e del Portogallo (il Brasile); nei primi decenni dell'Ottocento è diventata indipendente, ma tutti gli stati che sono nati dal frazionamento delle colonie hanno subito la supremazia politica ed economica degli Stati Uniti. Nel corso del '900, inoltre, quasi tutti hanno visto l'alternanza di governi democratici e di dittature militari e sono stati teatro della guerriglia di gruppi rivoluzionari.

In tutta la regione le condizioni sociali ed economiche delle popolazioni presentano molti aspetti comuni: in genere la proprietà della terra è nelle mani di pochi privilegiati, e vi è una vasta fascia di poveri, in gran parte Amerindi.

La regione ha grandi risorse naturali e minerarie, ma solo nella seconda metà del Novecento la maggioranza dei paesi hanno avviato lo sviluppo industriale: la situazione attuale presenta quindi aree di grande arretratezza insieme a paesi che hanno raggiunto un alto livello di sviluppo.


Articoli correlati

Gli Stati dell'America Centrale


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...